Info

Annarita Vitali

Biografia: This is the story of my recovery activities of an old warehouse from which I got the old materials for my creations! In Bologna, there are people who have in their DNA preservation, and recovery; Annarita Vitali, a degree in Urban Planning with Arch.tto Cervellati, has always been active in the recovery of historical centers, pursued, working on his own, after a collaboration with the Public Artistic and the Gallery of Modern Art, a recovery, once a jewel and its creation. Everything stems from the purchase of ' former warehouse "Furlanetto". Founded in 1925, noted with all the ancient materials, and revived with the artistic creations of Annarita Vitali in 1998. The company, founded by Romeo Furlanetto in 1925, producing fashion accessories, sold internationally, and collaborated with major designers, including Valentino, Chanel and Balenciaga of which was the distributor for Italy ... just to name a few. The early death of Romeo Furlanetto, took over his wife Maria, a Calestani Casalmaggiore. Here was located, the oldest and most important production of jewelry, called 'fool's gold', as not quite valuable, since the second half of 800. Indeed, it was here that it was invented the gold-plated foil precisely plated in gold, which was a huge success worldwide. Industries that produce accessories, but not only, you consorziarono, continuing the activity until the '70s. Everything would be lost if it had not been invented in 1998 the museum of jewelry, with more than thirty thousand pieces which tells the story of the 'evolution of jewelery, which follows very quickly l 'evolution of the historical period and trends. Just in 1998, the closing down of Furlanetto Bologna, Annarita Vitali, after two years of cataloging materials, began producing unique pieces with vintage materials, precisely those purchased by the company mentioned above. In a detached primi'900 born unique thematic artifacts, all strictly made with vintage materials. This is jewelry theme, as their materials and their historic, recurring themes emerge, however, not only in the world of jewelry but present in many types of art, architecture, iconography, poetry, literature etc. Interesting anthropological analysis and social trends reveals the reasons ... for example the shells, the first ornament of man, that cyclically, but you could say seasonally emerge, heraldry, the natural themes, etc. Questa è la storia della mia attività di recupero di un vecchio magazzino dal quale ho ricavato i materiali d'epoca per le mie creazioni! A Bologna ci sono persone che hanno nel proprio dna la conservazione, ed il recupero; Annarita Vitali, laureata in Urbanistica con l’Arch.tto Cervellati, da sempre attivo per il recupero dei centri storici, ha perseguito , lavorando in proprio, dopo una collaborazione con l’Ente Manifestazioni artistiche e la Galleria d’arte moderna, un’attività di recupero, volta al gioiello ed alla sua creazione. Tutto nasce dall’acquisto dell’ antico magazzino "Furlanetto". Fondato nel 1925, rilevato con tutti gli antichi materiali, e fatto rivivere con le creazioni artistiche di Annarita Vitali nel 1998. L’azienda , fondata da Romeo Furlanetto nel 1925, produceva accessori moda, venduti a livello internazionale, e collaborava con importanti stilisti, tra cui Valentino, Chanel e Balenciaga di cui era il distributore per l’Italia... solo per citarne alcuni. Alla morte precoce di Romeo Furlanetto, subentrò la moglie Maria, una Calestani di Casalmaggiore. Qui aveva sede, la più antica ed importante produzione di gioielli, denominati ‘oro matto’, in quanto non del tutto preziosi, a partire dalla seconda metà dell’800. Fu infatti qui che fu inventato il placcato oro, una lamina per l'appunto placcata in oro, che ebbe enorme successo in tutto il mondo. Le industrie che producevano accessori, ma non solo, si consorziarono, proseguendo l’attività fino agli anni ’70. Sarebbe andato tutto perduto se nel 1998 non fosse stato ideato il museo del bijoux, che racconta con oltre trentamila pezzi la storia dell’ evolversi del bijoux, che segue in maniera molto veloce l’ evolversi del periodo storico e le relative tendenze. Proprio nel 1998 , alla chiusura dell’azienda Furlanetto di Bologna, Annarita Vitali, dopo due anni di catalogazione dei materiali,ha iniziato a produrre pezzi unici con materiali d’epoca, appunto quelli acquistati dalla ditta summenzionata. In una villetta primi’900 nascono pezzi unici tematici manufatti , tutti rigorosamente realizzati con materiali d’epoca. Si tratta di gioielli tematici, in quanto proprio dai materiali e dalla loro storicizzazione, emergono tematiche ricorrenti, peraltro non solo nel mondo del gioiello ma presenti in molte tipologie artistiche, architettura, iconografia, poesia,letteratura ecc. Interessante l’analisi antropologica e sociale che ci rivela le ragioni delle tendenze...ad esempio le conchiglie,primo ornamento dell’uomo,che ciclicamente,ma si potrebbe dire stagionalmente emergono,l’araldica,i temi naturalistici,ecc.

Visualizza profilo completo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...